Biofortificazione Agronomica per la salute alimentare

 

Contesto: Occidente.

Per quanto concerne il “mondo occidentale” parliamo di problematiche soprattutto produttive ed intellettive, di qualità della vita e della ridotta capacità del nostro corpo di affrontare malattie quali tumori e disfunzioni neurodegenerative. Un altro aspetto allarmante è proprio nel mood delle persone: aggressività, capacità di concentrazione, accesso alle proprie risorse intellettive. Ciò comporta una difficoltà ad elaborare soluzioni utili per la società

Integrando i dati di ricerca sul litio, per il quale abbiamo già il biofortificante fogliare, scopriamo che avendo le dosi ottimali di litio nel sangue (circa da 0.5 a 1.0 mEq/l) andiamo ad influire sulla prevenzione di disturbi quali:

  • Depressione
  • Bipolarismo (forme maniacali, forme ipomaniacali, forme maniaco-depressive)
  • Aggressività
  • Alzheimer e scarsa memoria

Immaginatevi i danni umani, sociali ed economici di quanto vi abbiamo appena riportato.. come sarebbe stato prevenire ciò per milioni di individui? 

Alcune mappe della fame nascosta. NOTA BENE: Le aree dell’occidente sono spesso ancora prive di dati! Per questo attraverso le donazioni e gli abbonati ai nostri servizi costruiremo un database di ricerca scientifica, facilitando gli sforzi di enti e governi nel produrre soluzioni.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato